Archivi tag: illustrator

Creare forme complesse con Illustrator

Standard
forme-complesseGli elementi grafici sono spesso usati, come parte del disegno di un logo, al fine di trasmettere una particolare idea o concetto in modo efficace e accattivante.

Le forme di questi simboli variano molto dalle più semplici con pochi tratti fino a quelle più complesse.
Con questo tutorial voglio mostrarti come, utilizzando forme geometriche, metodi di elaborazione dei tracciati e un po’ di fantasia, sia possibile creare forme complesse da poter utilizzare nel progetto di un logo.

1. Il fiore

Apriamo un nuovo documento di Illustrator e disegniamo un ellisse lungo e stretto.

Elisse

Clicca con il tasto destro sulla forma e dal menu a tendina scegli “Trasforma” > “Rotazione”. Nella finestra imposta come“Angolo” il valore 30° e scegli “Copia”.

Ellisse copia

Ripeti l’operazione fino ad ottenere una figura così:

Fiore

Per velocizzare il lavoro puoi utilizzare la scorciatoia da tastiera “cmd+D” (per Mac) o “ctrl+D” (per Win) invece di selezionare ogni volta la voce “Trasforma di nuovo” dal menu “Oggetto” > “Trasforma”.
Seleziona il fiore e dal panello “Elaborazione tracciati” clicca sull’ icona “Scomponi”.

Elaborazioni tracciati

Con lo strumento “Selezione diretta” cancella il centro e la prima fila di triangoli.

Parti da eliminare

Coloriamo le punte dei petali con i colori terziari:
– viola (M 100% C 50%)
– magenta (M)
– arancio (Y 100% M 50%)
– verde chiaro (Y 100% C 50%)
– ciano (C)
– azzurro (C 100% M 50%)
Partiamo dal centro, ripetendo il ciclo quando siamo arrivati al sesto colore.
Diamo un po’ di ombreggiatura alle punte aggiungendo una sfumatura radiale. Imposta il “Cursore della sfumatura” su 70.

Cursore sfumatura


 Iniziamo la seconda fila partendo dal petalo tra il viola e il magenta colorandolo di azzurro, continuando fino alla fine del giro con gli altri colori.
Applichiamo la sfumatura radiale e modifichiamola con lo strumento “Sfumatura”.
Allunghiamo il raggio per tutta la lunghezza del petalo e spostiamolo sulla punta esterna come da immagine:

Modifica della sfumatura

Ripetiamo quest’operazione per tutte le sfumature della seconda fila.
Per la terza fila partiremo colorando di ciano il petalo tra l’azzurro e il magenta.

Inizio terza fila

Procedi con gli stessi passaggi spiegati prima.
Siamo arrivati all’ultima fila!! Parti colorando di verde il petalo indicato dall’immagine.

Inizio quarta fila

Questa volta quando modifichi la sfumatura agisci anche sulle proporzioni tirando la maniglia verso l’esterno, dovrai ottenere un ellisse.

Modifica proporzioni

Per finire aggiungiamo un’ombra sotto il fiore. Basta che copi il fiore e unisci i vari pezzetti cliccando in “Elaborazione tracciati”su “Unifica”. Dagli un colore grigio chiaro e posizionalo sotto tutti gli altri livelli.
Questo è il risultato finale:

Fiore finito

2. L’anello

Disegna un cerchio ciano con lo “Strumento ellisse” tenendo premuti “Shift”+“Alt”.
Copialo, cambiagli colore e posizionalo sopra il primo come nell’immagine.

Primo cerchio

Ripeti questo passaggio fino ad ottenere questo risultato:

Elaborazione tracciati degli anelli

Seleziona la figura e dalla palette “Elaborazione tracciati” clicca su “Scomponi”.
Cancella con lo strumento “Selezione diretta” la parte centrale.
Combiniamo insieme alcuni gruppi di elementi del disegno con l’icona “Unisci”, come mostrato nelle figura 1, 2 e 3

Figura 1

Primo gruppo
Figura 2

Secondo gruppo

Figura 3

Terzo gruppo
Per dare tridimensionalità all’oggetto aggiungiamo un po’ di sfumatura.

Sfumatura anello

Il tocco finale:

Anello finito

Sempre con lo stessa forma possiamo creare un altro logo. Invece di unire gli elementi possiamo giocare con gli spazi allargando di qualche millimetro i pezzetti che compongono l’anello.
Quello che otteniamo è una sorta di mosaico:

Anello mosaico

Un bel risultato no?

Con pochi passaggi e un minimo impiego di tempo abbiamo ottenuto 3 elementi pronti per essere utilizzati. Che ne pensi? Ti ho dato uno spunto per partire con la creazione di nuove forme?

Realizziamo un disegno tipografico in Illustrator

Standard
illustratorI caratteri tipografici per noi designer sono il pane quotidiano del nostro lavoro; anche al di fuori ci accompagnano costantemente in quanto fanno parte del complesso mondo della comunicazione visiva.

Nel corso dei secoli hanno avuto un’evoluzione passando da semplici lettere negli alfabeti a dei veri e propri elementi di design capaci non solo di informare ma anche di emozionare.

Avrete sicuramente visto almeno una volta immagini come questa:

Hermitage
Questo è uno dei tanti esempi di tipografia creativa ossia l’utilizzo dei caratteri per creare oggetti, animali o persone che si possono trovare sparsi per Internet.
È da un disegno simile che ho pensato di creare un tutorial su come realizzare un’immagine sul genere.

1. Scegliamo il soggetto

Come prima cosa dobbiamo scegliere il soggetto che vogliamo rappresentare, potete disegnarlo da voi oppure prendere un immagine già fatta. Io ho scelto un uccellino che somiglia a quello di Twitter.

UccellinoAprite un nuovo documento di Illustrator, dimensione a piacere e da “File > Inserisci“  scegliamo l’immagine.

2. Il ricalco dinamico

Selezioniamo l’immagine e nella “Barra di controllo” clicchiamo sulla freccettina vicino al pulsante “Ricalco dinamico“. Si aprirà una tendina di lato con un elenco d’impostazioni predefinite, clicchiamo sull’ultima voce “Opzioni di ricalco“.

Opzioni di ricalco
Impostate come predefinito “Colore 6” e il “N. max colori” a 7. Il resto lasciatelo come da impostazione predefinita e cliccate sul pulsante “Ricalca“.

Ricalco dinamico

Quest’operazione ci è utile per delineare i contorni del disegno e dei colori.

3. Riempiamo con le lettere

Adesso arriva la parte un po’ più noiosa, ma alla fine i vostri sforzi verranno ricompensati, garantito!
Creiamo un nuovo livello e con la parola BECCO iniziamo a riempire la parte con il proprio nome.
Usiamo grandezze differenti per dare del movimento e sistemiamo le parole in modo che seguano la forma del becco. Il risultato dovrebbe essere così:

Particolare becco riempito

Ripetiamo la stessa operazione per il corpo con la parola UCCELLINO, per la coda con la parola CODA e per le zampe con la parola ZAMPE. Ricordate di creare per ogni parte un livello e fate anche dei sotto livelli quando ci sono più colori nella stessa parte.
Per creare un sottolivello cliccate nella palette dei livelli sull’iconcina accanto al “Cestino” e poi su quella con la freccettina del rientro. Il sottolivello è indicato da un colore differente e da una freccia verso destra (nell’immagine è quello di colore fucsia)

SottolivelloUccellino riempito4. I colori

Adesso manca il tocco finale colorare le diverse parti con i rispettivi colori!
In questo passaggio la divisione su livelli ci viene in aiuto, cliccate all’estrema destra del livello selezionando tutte le parti che lo compongono.

Sottolivelli in aiuto

e nella “Barra di controllo” troverete tutte le opzioni per settare il testo, tra cui subito a sinistra il colore. Scegliete un arancio.

Colore arancio
Ripetete la stessa operazione per gli altri colori.
Fatto ciò, nascondete l’immagine di base e…

Uccellino colorato
… ecco il disegno terminato.
Vi sembra somigliante?

5. La galassia

Oltre il disegno dell’uccellino vi volevo far vedere un altra cosa realizzata con le lettere.

Galassia di lettereQuesto è stato molto più semplice da creare: basta trasformare la scritta GALASSIA in un pennello e fare dei semicerchi.
Basta trascinare la scritta nella palette e apparirà una finestra come questa dove potrete scegliere il tipo di pennello.

Creazione pennello

Lasciate su “Pennello diffusione” e fate un tratto di prova. Con il tratto selezionato cliccando nella palette dei pennelli sull’iconcina “Opzioni oggetto selezionato” potete settare le varie opzioni.

WordCamp Milano 2012

Standard

Un evento unico, che ogni anno riunisce appassionati, sviluppatori, e ospiti internazionali.

Creato da Automattic Inc., WordPress oggi muove milioni di blog a tutti i livelli da quello personale a quello corporate e accademico, riunendo intorno a se milioni di appassionati, sviluppatori, semplici utenti che ne hanno decretato il successo a livello mondiale.

Anche quest’anno il WordCamp di Milano,  gratuito ed aperto a tutti, si terrà presso il Museo Sagsa, Ripa di Porta ticinese 111, Milano il 4 e 5 maggio 2012, con diversi interventi programmati secondo la formula del barcamp: tutti possono presentare uno speech tecnico di 15 minuti a cui seguiranno 5 minuti di domande e risposte, chiunque può scegliere di seguire gli speech che ritiene più interessanti.

Al momento non sono stati definiti gli orari e il programma delle due giornate, pertanto t’invitiamo a tenere d’occhio questo articolo per restare aggiornato sull’evento.

Data: dal 4 al 5 maggio 2012
Città: Milano
Location: Museo Sagsa
Indirizzo: Ripa di Porta ticinese 111